Infine, esamineremo alcune modalità di gioco, alcune delle quali si possono giocare anche nelle diverse varianti e forme miste.

Pallavolo a sorpresa

Prima di tutto, diamo un'occhiata alla modalità di gioco della pallavolo a sorpresa. Qui la rete da pallavolo è (parzialmente) coperta con asciugamani o coperte per limitare la vista. Questo ostacolo alla visibilità significa che i giocatori non sanno a che punto la palla attraversa la rete e quindi devono reagire più velocemente. Le regole e le tecniche sono le stesse del beach volley, tranne che per le regole di blocco della visuale.

Pallavolo in piedi

La pallavolo in piedi era una disciplina paralimpica dove non è permesso saltare in attacco. A differenza del beach volley, una squadra di solito è composta da tre giocatori per coprire la maggior parte del campo. A parte queste eccezioni, per il volley in piedi valgono le stesse regole del beach volley. Questa modalità è eccellente per riscaldare i muscoli. Il motivo per cui la pallavolo in piedi non è più paralimpica è che la FIVB ha deciso che ci dovrebbe essere un solo tipo di pallavolo alle Paralimpiadi. Purtroppo, per i loro tifosi, la pallavolo in piedi ha perso contro la pallavolo da seduti.

Pallavolo da seduti

La caratteristica principale che distingue la pallavolo da seduti dal beach volley normale è la mobilità limitata, in quanto i giocatori si siedono sul campo e non possono muoversi dal posto. A parte questa limitazione, le regole e le tecniche sono identiche a quelle del beach volley. In questa modalità, la cosa più importante è il passaggio preciso della palla, in quanto questo è l'unico modo per creare un gioco.

Regino/Regione del campo

Un'altra modalità popolare è quella di King/Queen of the Court. Si può giocare in questa modalità anche se si gioca con un numero dispari o se si dispone di un solo campo con tre squadre.

In King/Queen of the Court, una metà del campo è il lato del re e l'altra metà è il lato dello sfidante. Entrambe le parti hanno caratteristiche uniche, quindi si possono segnare punti solo sul lato del re, e il servizio è sempre sul lato dello sfidante. La squadra che perde il raduno deve lasciare il campo, mentre la rimanente gioca (continua) dalla parte del re. Se era già dalla parte del re, ottiene anche un punto. La prima squadra che raggiunge i 15 punti vince la partita.

Se si è un numero dispari, i giocatori dalla parte dello sfidante ruotano a rotazione. La squadra dal lato del re rimane invariata fintanto che è presente. A proposito, in questo caso, un singolo giocatore può vincere se raggiunge per primo i 15 punti.

Pallavolo a rete

Per giocare una partita di pallavolo in porta, idealmente è necessario un gol, ma si può anche utilizzare una parte della rete. In questa modalità, un giocatore è il portiere, mentre gli altri giocatori giocano in una squadra. Questo scopo è quello di fare un "tiro" in porta. Il portiere deve respingere l'attacco e giocare la palla. Se il tiro manca la porta o la rete, il giocatore che ha avuto l'ultimo contatto con la palla diventa il nuovo portiere. Come nel beach volley normale, i giocatori in campo devono effettuare il tiro dopo il terzo contatto con la palla.

Pallavolo con l'asciugamano

Ultimo ma non meno importante, una modalità che non ha più molto a che fare con la pallavolo, dato che non è possibile utilizzare nessuna delle tecniche conosciute. Nella pallavolo in asciugamano, due giocatori tengono in mano un asciugamano per prendere la palla e riprodurla. Possono toccare la palla solo tre volte. Anche se questa modalità non ha quasi più nulla a che fare con la pallavolo, può essere incorporata nell'allenamento, ad esempio, per migliorare la coordinazione tra i partner.

Volete una partita a King/Queen of the Court? Trova i campi da beach volley e i giocatori nella nostra app.

Download su Google PlayDownload su App Store